Criminali
 
come
 
noi
 

Criminali come noi, Sebastián Borensztein

Criminali come noi

di Sebastián Borensztein, Argentina , Spagna, 116
con Ricardo Darín, Luis Brandoni, Chino Darín, Verónica Llinás, Daniel Aráoz.

Criminali come noi, Sebastián Borensztein

Trama

Argentina, 2001. Fermín Perlassi, ex attaccante di Alsina, sogna di comprare un silo dismesso e formare una cooperativa con la moglie e alcuni vecchi amici. Raccolto il denaro sufficiente e convinto da un burocrate senza scrupoli a depositarlo in banca, si ritrova improvvisamente impossibilitato a disporne dal Corralito, restrizione governativa alla libera disposizione della liquidità. Disperato e privato insieme ai compagni dei risparmi di una vita, si arrende al destino almeno fino al giorno in cui uno di loro non scopre per caso che il loro bancario gli ha scientemente derubati con la complicità di Manzi. Sciacallo ossessionato dal controllo, il suo socio ha fatto scavare nel mezzo del nulla una fossa per la sua cassaforte. Dentro ci sono tutti i sogni rubati alla piccola comunità rurale, fuori una porzione di quella comunità decisa a riprenderseli.

Regia

Sebastián Borensztein

Cast

Ricardo Darín, Luis Brandoni, Chino Darín, Verónica Llinás, Daniel Aráoz.

Durata

116′

Paese di produzione

Argentina , Spagna

Premi

Il film è basato sul romanzo di Eduardo Sacheri "La notte degli eroici perdenti" (Premio Novel Alfaguara 2016). Ha vinto un premio ai Goya,

Calendario
 

martedì 18 agosto 2020
h: 21:30
6,00 € / Intero
4,00 € / ridotto under 26 e over 65

Recensioni
 

Adattamento di un romanzo di Eduardo A. Sacheri ("La noche de la usina"), Criminali come noi è una commedia proletaria su una vendetta collettiva maturata nell'Argentina della crisi economica e sociale che la investì al debutto degli anni duemila.

 

Filmtv.press. Commedia umanista politicamente meno innocua delle apparenze. La crisi argentina dell’epoca evidenziò il marciume su cui si fonda il neoliberismo: il pueblo fu chiamato alla resilienza, spesso sinonimo di arrendevolezza e remissività, altroché. Nell’immediatezza della truffa, del furto istituzionale, il conflitto sembra non a caso del tutto assente dall’orizzonte degli eventi. E ancora guarda caso sono i due anziani della banda, l’anarchico e il peronista della prima ora, a lanciare l’idea del piano. Il regista Sebastián Borensztein non è Mario Monicelli, al quale però Criminali come noi sarebbe piaciuto. Di Ricardo Darín, il protagonista, si può dire solo benissimo, ma il cast merita tutto.

Prossimamente
 

  • Talco "Videogame Tour" + Discomostro + Guacamaya live
    Talco "Videogame Tour" + Discomostro + Guacamaya live
    sabato 22 aprile 2023
  • Bohren & Der Club Of Gore
    Bohren & Der Club Of Gore
    sabato 20 maggio 2023
  • Giocare non è (solo) un gioco
    Giocare non è (solo) un gioco
    domenica 5 febbraio 2023
follow
 
us
 
bloom map
via Curiel, 39
20883 Mezzago (MB)
tel 039 623853
fax 039 6022742

Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate
Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate

© 2023 Cooperativa Sociale il Visconte di Mezzago - Cookie Policy
P.IVA 00920870961 - CF 08689650151