Tatami

Tatami, Zahra Amir Ebrahimi, Guy Nattiv

Tatami

di Zahra Amir Ebrahimi, Guy Nattiv, Iran, 2023, 105
con Arienne Mandi, Zahra Amir Ebrahimi, Jaime Ray Newman, Nadine Marshall, Lir Katz

Tatami, Zahra Amir Ebrahimi, Guy Nattiv

Trama

Tratto da fatti realmente accaduti, il film segue le vicende di Leila (Arienne Mandi), una judoka iraniana che si allena e lavora costantemente per coronare un sogno: diventare la prima atleta del suo paese a vincere l’oro mondiale in questa disciplina. Al suo fianco, l’allenatrice Maryam (Zar Amir Ebrahimi, anche co-regista del film) la sprona e la sostiene fino a quando non scenderanno in campo fattori che vanno al di là dell’agonismo sportivo. Leila dovrà compiere una scelta molto delicata, che rischierà di compromettere per sempre non solo la sua carriera, ma anche la sua stessa vita.

Regia

Zahra Amir Ebrahimi, Guy Nattiv

Cast

Arienne Mandi, Zahra Amir Ebrahimi, Jaime Ray Newman, Nadine Marshall, Lir Katz

Durata

105′

Paese di produzione

Iran

Anno di produzione

2023

Premi

Presentato Mostra del cCinema di Venezia nella sezione "Orizzonti"

Calendario

giovedì 18 aprile 2024
h: 17:30
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26
venerdì 19 aprile 2024
h: 20:30
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26
sabato 20 aprile 2024
h: 19:00
versione originale sottotitolata
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26
domenica 21 aprile 2024
h: 20:30
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26
martedì 23 aprile 2024
h: 21:30
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26
mercoledì 24 aprile 2024
h: 17:00
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26
mercoledì 24 aprile 2024
h: 20:30
film anticipato
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26

Recensioni

Mymovies - L'israeliano Guy Nattiv e l'iraniana Zar Amir Ebrahimi sono consapevoli della forza intrinseca del conflitto a cui è sottoposta la protagonista e lo portano alla massima intensità, non aggiungendo distrazioni né altri elementi fondamentali al racconto. La lotta fisica è metafora di una lotta psicologica che è anche politica ed esistenziale, e trascende il singolo. Il bianco e nero universalizza quest'idea e materializza la natura estrema del ricattto. Anche la scelta della Georgia non è casuale: paese coproduttore del film, è però anche simbolo di frontiera, tra Europa e Asia, una frontiera che può essere momento di incontro oppure dolorosa sezione.


Il manifesto - Tatami, che è stato presentato nella sezione Orizzonti dell’ultima Mostra di Venezia, nasce dalla collaborazione fra Zar Amir Ebrahimi, attrice iraniana premiata a Cannes per Holy Spider, per la prima volta alla regia e il regista israeliano Guy Nattiv, ispirandosi a diversi casi accaduti in passato con le atlete dell’Iran che dopo qualche gara non tornavano più indietro. I due registi in un bianco e nero che guarda ai generi del thriller politico e dello sport movie, cercano di tradurre la loro narrazione in una chiave il più possibile universale. Ciò che succede fuori dal tatami delle gare viene suggerito nelle tensioni che lì prendono corpo, nello sforzo di muscoli, nervi, nei gesti millimetrati.
Sono le due protagoniste donne che combattono, ma una, Leila, a differenza della sua allenatrice (la stessa Zar Amir Ebrahimi) non vuole cedere. La sua ostinazione segue geometrie precise, regole definite che fronteggiano i rischi, e che progressivamente in questo suo gesto individuale ne affermano uno potenzialmente collettivo: la necessità di una rivolta per una libertà che sia di tutti.

 

Cineuropa - Nattiv e Amir Ebrahimi riescono a far dialogare in modo sorprendente la tensione legata alla competizione sportiva, magnificamente filmata attraverso un bianco e nero al contempo freddo e profondo, e le questioni politiche e di giustizia sociale. Avvincente dall’inizio alla fine, Tatami ci lascia costantemente sulle spine, pronti in ogni istante a tifare per Leila, sorta di Amazzone moderna che, disarcionata dal suo cavallo, continua a lottare senza armatura. Più ambigua ma non per questo meno intrigante è l’allenatrice Maryam, attanagliata dal peso di scelte passate che continuano a pesare sul presente. In perenne conflitto tra rispetto delle regole, per paura delle conseguenze che un’eventuale disobbedienza potrebbe innescare, e sete di una libertà che anela senza avere però (ancora) il coraggio di rivendicarla, Maryam vive attraverso Leila una lotta che avrebbe lei stessa desiderato combattere. Guerriere solitarie contro un sistema dal quale vogliono fuggire, eroine incredibilmente umane che cercano di difendere valori ai quali sono attaccate visceralmente, Leila e Maryam sono due personaggi che non si dimenticano facilmente.

 

Cinematogrphe - Tatami, debutto alla regia di Zar Amir Ebrahimi con la collaborazione di Guy Nattiv, è un film fortemente politico ma anche totalmente e completamente un perfetto esempio di film agonistico. Una pellicola incisiva che lascia spazio alla storia ma anche al messaggio di fondo, guidata dall’ottima recitazioni di Mandi ed Ebrahimi, che si calano completamente nei propri personaggi. Un ottimo film sulla resilienza, sulla forza, sulla dignità e sulla libertà decisionale; un film che necessità di essere visto e merita di essere visto.

 

Prossimamente

  • I Dannati, Roberto Minervini
    I Dannati, Roberto Minervini
    Da giovedì 30 maggio 2024 a mercoledì 5 giugno 2024
  • Il drago - Spettacolo teatrale
    Il drago - Spettacolo teatrale
    Da venerdì 14 giugno 2024 a domenica 16 giugno 2024
  • Il Gusto delle Cose, Tran Anh Hung
    Il Gusto delle Cose, Tran Anh Hung
    Da giovedì 6 giugno 2024 a mercoledì 12 giugno 2024
follow
us
bloom map
via Curiel, 39
20883 Mezzago (MB)
tel 039 623853
fax 039 6022742

Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate
Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate

© 2024 Cooperativa Sociale il Visconte di Mezzago - Cookie Policy
P.IVA 00920870961 - CF 08689650151