UN ALTRO GIRO.png

Un Altro Giro, Thomas Vinterberg

di Thomas Vinterberg, Danimarca 2020, 115′, con Mads Mikkelsen, Thomas Bo Larsen, Magnus Millang, Lars Ranthe, Maria Bonnevie, Helene Reingaard Neumann, Susse Wold, Magnus Sjørup, Silas Cornelius Van, Albert Rudbeck Lindhardt

un altro giro locandina-ver.jpg

Martin, un professore di scuola superiore, scopre che i suoi studenti, i suoi coetanei e persino sua moglie lo trovano noioso, apatico, cambiato. Non è sempre stato così: è stato un docente brillante e un compagno appassionato, quando era più giovane, ma ora è come spento. D'accordo con i colleghi e amici Tommy, Nicolaj e Peter, decide allora di cominciare, insieme a loro, a bere regolarmente ogni giorno, per supplire alla carenza di alcol che l'uomo si porta dietro dalla nascita, secondo la teoria del norvegese Finn Skårderud. L'esperimento, che ha anche un'aspirazione scientifica, comincia subito a dare i primi frutti e Martin torna ad essere un insegnante apprezzato e speciale. Ma gli amici rilanciano, aumentando il tasso alcolico e le cose prendono un'altra piega.

 

Prenota il tuo posto QUI a Villa Greppi il 19 agosto.

 

 

Premi

Premio Oscar 2021 Miglior film internazionale, BAFTA 2021 Miglior film straniero, European Film Awards 2020 Miglior regista europeo a Thomas Vinterberg, Miglior attore europeo a Mads Mikkelsen, Miglior sceneggiatore europeo a Thomas Vinterberg, Miglior film europeo.

Giovedì 3 giugno 2021 ore 17:30
€6,00 Intero / €4,00 Ridotto under 26 e over 65
Giovedì 3 giugno 2021 ore 20:30
€6,00 Intero / €4,00 Ridotto under 26 e over 65
Venerdì 4 giugno 2021 ore 17:30
Venerdì 4 giugno 2021 ore 20:30
€6,00 Intero / €4,00 Ridotto under 26 e over 65
Sabato 5 giugno 2021 ore 20:30
Domenica 6 giugno 2021 ore 20:30
€6,00 Intero / €4,00 Ridotto under 26 e over 65
Martedì 8 giugno 2021 ore 20:30
Mercoledì 9 giugno 2021 ore 17:30
€6,00 Intero / €4,00 Ridotto under 26 e over 65
Mercoledì 9 giugno 2021 ore 20:30

Recensioni

FilmTv - La macchina da presa di Vinterberg (sempre a mano) sta attaccata ai quattro, via via che l’adrenalina alcolica se ne impadronisce: volteggia, sobbalza, balla, ride; per poi intorpidirsi, fino ad abbattersi spossata in devastanti hangover. Le famiglie crollano, le solitudini peggiorano. Fine dell’euforia? Pentimento? No, questo non è un manifesto per alcolisti anonimi né per moralisti a oltranza. Non è asettico, non ci sprona a una vita morigerata ma, piuttosto, a una vita: vera, assurda, giusta o sbagliata, arrischiata, consapevole della leggera ebrezza alcolica indispensabile per sopportarla e viverla. Danzante, come finalmente danza nella trascinante scena finale Mads Mikkelsen, ebbro perché felice, o viceversa.

 

MyMovies - Provocatorio, ma affatto superficiale, Un altro giro è un film che celebra la sete di vita e indica una strada possibile, mediamente alterata, senza per questo negare le conseguenze nefaste dell'abuso di alcolici. Vinterberg parla dunque, prima di tutto, alla propria gente, bloccata in una contraddizione perpetua tra retorica puritana e consumo elevato, ma fornisce anche un più generale invito a scegliere come vivere, ad assumersene la responsabilità, nel bene o nel male.

Futuro random

241657371_4466425490085578_2382315971004570426_n.jpg
IL CIECO.png
STEVEWYNN.png
OTTONE PESANTE.png