Misericordia

Misericordia, Emma Dante

Misericordia

di Emma Dante, Italia, 2023, 95
con Simone Zambelli, Simona Malato, Tiziana Cuticchio, Milena Catalano, Fabrizio Ferracane

Misericordia, Emma Dante

Trama

Sicilia, un piccolo borgo marinaro di casupole in pietra grezza, in mezzo a rifiuti e rottami. Alle spalle una montagna maestosa. Qui nasce e cresce Arturo, figlio della miseria e della violenza, qui muore la sua mamma mettendolo al mondo. Betta, Nuccia e la giovane Anna, prostitute come lo era sua madre, se ne prendono cura come se fosse un figlio, nella misericordia di un amore disperato fatto di carezze e insofferenza, crudeltà e tenerezza.
Ormai Arturo ha 18 anni, in alcuni momenti sembra un bambino, in altri vecchissimo. È nato difettoso, si muove in modo strambo, partecipa al mondo con un animo diverso. Guarda alle persone intorno a sé come alla montagna che scala: senza paura. È un invisibile fra gli invisibili e deve combattere, come tutti a Contrada Tuono, per la sopravvivenza, ma il suo sguardo puro e diverso porta con sé la speranza .

Regia

Emma Dante

Cast

Simone Zambelli, Simona Malato, Tiziana Cuticchio, Milena Catalano, Fabrizio Ferracane

Durata

95′

Paese di produzione

Italia

Anno di produzione

2023


Info

Rassegna DALLA PARTE DEGLI ULTIMI. Il cinema italiano tra resilienza e fragilità.

Introduzione e commento a cura di Maddalena Colombo

Calendario

giovedì 1 febbraio 2024
h: 20:30
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26
Novità

Cena abbinata Speciale Sicilia
Menù "A megghiu parola è chidda ca 'un si dici" | €15 bevande escluse

Antipasto: Polpette di ricotta con crema di melanzane

Primo: Melanzane alla parmigiana

Dolce: Cannoli siciliani della casa

Prenotazione obbligatoria entro e non oltre le 12:00 del 01/02 via sms/Whatsapp al 327 7034745

Recensioni

NOTA DELL’AUTRICE
Misericordia racconta una realtà squallida, intrisa di povertà, analfabetismo e provincialismo, esplora l'inferno di un degrado terribile, sempre di più ignorato dalla società. Racconta la fragilità delle donne, la violenza che continua a perpetuarsi contro di loro, la loro disperata e sconfinata solitudine. Tre donne vivono in una baracca dentro un borgo marinaro formato da una serie di casupole di pietra grezza affiancate l’una all’altra; alle spalle delle casupole, in mezzo a rifiuti e rottami, risalta una montagna maestosa.
Emma Dante

 

Cineforum.it - Ancora una volta Emma Dante racconta dunque un universo al femminile rispetto al quale, come in Le sorelle Macaluso, la presenza degli uomini prende le forme dell’incursione. Ma se là la dimensione tragica era legata allo specifico del nucleo familiare, qui la tragedia è la materia stessa dell’esistenza di queste donne. E se là gli uomini sembravano esclusi dalla dimensione domestica per definizione stessa della natura del nucleo, qui sono tenuti fuori per sopravvivenza. Ad eccezione di alcune figure accessorie che entrano ed escono sporadicamente come spinte da una sorta di naturale inclinazione alla manutenzione delle cose o all’intrattenimento dei bambini, gli uomini rappresentano in Misericordia il corpo simbolico della violenza e della sopraffazione. Una violenza dalla quale Betta e Nuccia cercano di proteggersi ferinamente come ferinamente proteggono il loro cucciolo indifeso.

 

Spietati.it - Misericordia è un film di donne umiliate e respinte, di madri non viste e non biologiche. Di rapporti consunti, slabbrati, umanissimi. È un cinema politico e disubbidiente che non cerca l’approvazione e non scende a compromessi. La maieutica di Emma Dante è limpida, abbacinante e minacciosa insieme. Priva di qualunque moralismo. Alla sua terza regia dimostra di essere un’autrice di cinema pienamente matura. Con un’estetica riconoscibile, capace di plasmare e trasfigurare la materia filmica verista all’interno di una dimensione onirica, pulsante, fantasmagorica. Non c’è compiacimento in questo “teatro della crudeltà”, dove il potere maschile soffoca ma sa anche accudire: c’è dolcezza, disperazione, fosca vitalità.

Prossimamente

  • Gino Soldà - Una vita straordinaria, Giorgia Lorenzato, Manuel Zarpellon
    Gino Soldà - Una vita straordinaria, Giorgia Lorenzato, Manuel Zarpellon
    giovedì 25 aprile 2024
  • RuinsZu +  S A R R A M
    RuinsZu + S A R R A M
    sabato 4 maggio 2024
  • Menagramo "Dental Plan" Release Party + Irma + Lillians
    Menagramo "Dental Plan" Release Party + Irma + Lillians
    sabato 18 maggio 2024
follow
us
bloom map
via Curiel, 39
20883 Mezzago (MB)
tel 039 623853
fax 039 6022742

Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate
Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate

© 2024 Cooperativa Sociale il Visconte di Mezzago - Cookie Policy
P.IVA 00920870961 - CF 08689650151