Yuku
e
il
fiore
dell'Himalaya

Yuku e il fiore dell'Himalaya, Arnaud Demuynck e Rémi Durin

Yuku e il fiore dell'Himalaya

di Arnaud Demuynck e Rémi Durin, Belgio, Francia, Svizzera, 2022, 66
con ---

Yuku e il fiore dell'Himalaya

Trama

La topolina Yuku ha due passioni: suonare l’ukulele e ascoltare le storie della sua nonnina. Quando questa si ammala, Yuku parte alla volta dell'Himalaya, dove cresce un fiore misterioso che secondo una leggenda può guarire qualunque cosa.
Nel viaggio farà molti incontri, scoprendo che la musica e le storie possono portare gioia e amicizia.

Regia

Arnaud Demuynck e Rémi Durin

Cast

---

Genere

avventura, animazione

Paese di produzione

Belgio, Francia, Svizzera

Anno di produzione

2022

Durata

66′

Premi

Presentato al Trento FF.


Info

(il trailer è in originale ma il fil sarà in italiano)

consigliato dai 3 anni

Calendario

domenica 7 gennaio 2024
h: 16:30
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26

Recensioni

MyMovies.it - Il tratto dei disegni di Yuku e il fiore dell'Himalaya è leggero e stilizzato, lontano sia dalla cupezza di racconti più complessi, sia dall'inconsistenza del digitale. Nonostante ciò, è preciso nelle ambientazioni (soprattutto nella prima parte ambientata nel castello) e tende via via sempre più all'astratto, rappresentando il viaggio fantastico di Yuku con colori netti e accesi (arancioni, blu scuro, rosso, giallo) che creano atmosfere irreali, distese eppure al tempo stesso movimentate. (...) La cosa interessante di Yuku e il fiore dell'Himalaya è proprio la sua semplicità (anche narrativa, con un percorso sostanzialmente di andata e ritorno), con i vari personaggi investiti di un valore simbolico evidente, ma mai appesantiti da proclami o prediche.

 

Duels.it - Yuku e il fiore dell’Himalaya è un film sull’importanza del racconto, su ciò che illumina la vita di ciascuno, come ricorda l’incipit: una mise en abyme del cinema attraverso l’abbassamento delle luci e la ricezione collettiva del racconto, ma anche una mise en abyme del soggetto del film, poiché il racconto richiesto dai topolini alla nonna è proprio quello della storia del fiore dell’Himalaya. Quando la nonna inizia il racconto illustrato nelle vetrate della biblioteca, i raggi colorati che li attraversano illuminano e scaldano i volti stupiti del pubblico. È sempre una questione di luce e di occhi che guardano.

 

SentieriSelvaggi.it - Un musical giocoso, in cui ogni canzone rafforza i personaggi nella loro identità. Un piccolo gioiellino nel mondo dell’animazione europea. Si passa dal genere ska al coinvolgente blues, dal rap allo swing, dalla ballata filosofica di una volpe a un boogie-woogie scatenato. Oltre la giusta commistione tra genere musical e animazione, anche la scrittura è particolarmente toccante, costruita su dialoghi ben fatti e capaci di aprire spiragli che vanno oltre le fasce di età più piccole. Gli indovinelli, disseminati per tutto il film, rendono ancora più divertente e riuscita l’opera, per entrare nel tempo della storia: “Più sono alta, meno la gente mi vede…”. “La risposta sta nei vostri occhi”.

Prossimamente

  • Bloom Garten w/ Bar, Cucina & Premiata Pizzeria
    Bloom Garten w/ Bar, Cucina & Premiata Pizzeria
    Da venerdì 7 giugno 2024 a domenica 8 settembre 2024
  • DI VITA NON SI MUORE, Claudia Cipriani
    DI VITA NON SI MUORE, Claudia Cipriani
    martedì 23 luglio 2024
  • Il ragazzo e la tigre, Brando Quilici
    Il ragazzo e la tigre, Brando Quilici
    giovedì 11 luglio 2024
follow
us
bloom map
via Curiel, 39
20883 Mezzago (MB)
tel 039 623853
fax 039 6022742

Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate
Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate

© 2024 Cooperativa Sociale il Visconte di Mezzago - Cookie Policy
P.IVA 00920870961 - CF 08689650151