NELLO SPECCHIO.png

Nello Specchio, Federico Iris Osmo Tinelli

di Federico Iris Osmo Tinelli, Italia 2021, 111′, con Alessandra Anzaghi, Silvia Baldini, Enzo Biscardi, Giorgio Branca, Elisa Canfora, Lorenza Cervara, Matteo Curatella, Marco Di Stefano, Barbara Eforo, Alessandro Luraghi, Paola Manfredi, Luca Marchiori, Michela Marelli, Valentina Maselli, Barbara Menegardo, Raffaella Meregalli, Laura Montanari, Raffaella Natali, Stefano Panzeri, Sara Parziani, Carmen Pellegrinelli, Loredana Troschel, Dario Villa

Manifesto NELLO SPECCHIO.jpg

Per realizzare Nello Specchio sono stati coinvolti 23 artisti di teatro. In questo
progetto ognuno di loro ha raccolto la storia di qualcun altro, il film nasce infatti da 33
interviste rivolte a persone, alle quali è stato chiesto di raccontare il loro vissuto riferito al
primo lockdown: medici, infermieri, psicoterapeuti, madri, cassiere, educatori, ospiti di
centri diurni, insegnanti, studenti, malati di covid, parrucchiere... Il trauma ha segnato la
vita di tutti: raccontando di loro, gli intervistatori hanno raccontato sé stessi.
Ciò che è emerso più fortemente è stata la solitudine, ma anche l’affollamento nella
condivisione degli spazi domestici; la paura, la morte, la presenza benefica della natura; i suoni delle autoambulanze e dei fiumi, degli animali; la mancanza d’aria in tutti i sensi; le
relazioni familiari; le difficoltà degli studenti in DAD e lo smart working per i genitori; il
vicinato e i piccoli atti d’amore.

 

Prenota qui il tuo posto.
 

Giovedì 17 marzo 2022 ore 21:00
Ospiti in sala regista e cast.

Recensioni

 

Paola Manfredi ideatrice del progetto e regista di Teatro Periferico dice:

“Il confinamento ci ha costretto a vivere intrappolati e congelati in uno spazio che ha rischiato di isolarci, di renderci meno disponibili al contatto, più diffidenti.
Invece inaspettatamente molti artisti hanno cercato il modo di collaborare e di trovare risposte comuni e anche (perché no?) di sentirsi meno soli in un momento di grande incertezza.”

L’idea iniziale era quella di creare una performance o un’installazione che consentisse una restituzione di quelle storie, ma il secondo lockdown l’ha reso impossibile. Si è trattato quindi, come spesso capita, di trasformare un ostacolo in opportunità; così, proprio da quell’impedimento, è nata l’idea di realizzare un film. I materiali a disposizione erano solo registrazioni audio, nessuna ripresa video, tuttavia le interviste avevano già iniziato a risuonare negli artisti che le avevano raccolte e a intrecciarsi alle loro autobiografie, creando immagini e suggestioni.

Futuro random

sito domenica.png
TI MANGIO IL CUORE.png
286781810_5418485354880502_8096155468742289195_n.jpg
294740123_5536770876385282_789387724858428182_n.jpg