CIELO TRADITO.png

Se il cielo è tradito. La storia di Claudio Galuzzi, Gregory Fusaro

di Gregory Fusaro, Italia 2020, 58′, con Interviste a Antonio Bacciocchi, Cristina Donà, Mauro Ermanno Giovanardi, Marcello Maloberti, Rita “Lilith” Oberti, Ermanno Pea, Massimo Pirotta, Davide Sapienza, Sandro Sardella

Se il cielo è tradito (LOCANDINA).jpg

Il documentario racconta la storia di Claudio Galuzzi, scomparso prematuramente nel 1998, attraverso il ricordo di chi lo ha conosciuto e attraverso le parole presenti nel suo libro di poesie “La pianura dentro”.
La vita e la carriera artistica dei protagonisti del documentario incrociano la vita e la morte di Claudio, raccontandoci con intensità e poesia gli eventi salienti di questo percorso comune e dell’intensa attività artistica di quegli anni. Dalla scrittura di poesie e canzoni alla collaborazione con altri linguaggi artistici come pittura e fotografia, dalla gestione di un negozio di un particolare dischi a quella del locale “Lenz” di Terranova dei Passerini alle varie collaborazioni con riviste letterarie e musicali, come Pulp, Rumore, Rockerilla.

Il documentario, SE IL CIELO È TRADITO (2020, di Gregory Fusaro) ripercorre la vita e la carriera artistica di Claudio Galuzzi attraverso le testimonianze di Antonio Bacciocchi, Cristina Donà, Mauro Ermanno Giovanardi, Marcello Maloberti, Rita "Lilith" Oberti, Massimo Pirotta, Ermanno Pea, Davide Sapienza, Sandro Sardella.

 

Ospiti in sala: Antonio Bacciocchi, Rita Lilith Oberti, Ermanno Pea ... e altri a sorpresa!

 

Prenota qui il tuo posto.

Domenica 7 novembre 2021 ore 18:00
€6,00 Intero / €4,00 Ridotto under 26 e over 65

Recensioni

“Galuzzi è un amico che le sue buone battaglie le accetta (direi, le cerca) giorno dopo giorno, combattendole non da solo ma con l’arma utilissima necessaria della scrittura, e insieme ad altri. Compagni, questi, nella stessa drammatica volontà e nella stessa convinzione di non lasciarsi omologare o addirittura cancellare come uomini liberamente operativi dal furibondo glaciale potere della comunicazione istituzionalizzata e onnivora. Altrimenti si è perduti.”
Roberto Roversi, nella nota all’interno della I edizione del libro “La Pianura Dentro”

Futuro random

243273826_10158840843162639_7585643232284542934_n.jpg
BJLFP.png
LESSTHANJACKEBLOOM.png
243525407_914112752645442_706617896304071833_n.jpg