How
To
Have
Sex

How To Have Sex, Molly Manning Walker

How To Have Sex

di Molly Manning Walker, Gran Bretagna, Grecia, 2023, 91
con Mia McKenna-Bruce, Lara Peake, Samuel Bottomley, Shaun Thomas, Enva Lewis

How To Have Sex, Molly Manning Walker

Trama

Tre adolescenti britanniche vanno in vacanza a Creta per abbandonarsi a un divertimento senza limiti, tra alcool, locali notturni e nuove amicizie. In quella che dovrebbe essere la più bella estate della loro vita scopriranno che sesso, consenso e consapevolezza di sé seguono percorsi più complessi di quanto immaginavano.
Molly Manning Walker esplora senza filtri il mondo dei giovanissimi, raccontandone gli eccessi ma anche la fragilità e le insicurezze, in un ritratto generazionale destinato a far discutere.

Regia

Molly Manning Walker

Cast

Mia McKenna-Bruce, Lara Peake, Samuel Bottomley, Shaun Thomas, Enva Lewis

Durata

91′

Paese di produzione

Gran Bretagna, Grecia

Anno di produzione

2023

Premi

Festival di Cannes 2023: Un Certain Regard - Miglior Film European Film Awards 2023: miglior film rivelazione British Independent Film Awards 2023: miglior casting, Miglior interprete protagonista, Miglior interprete non protagonista

Calendario

sabato 17 febbraio 2024
h: 19:00
versione originale inglese con sottotitoli
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26
domenica 18 febbraio 2024
h: 20:30
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26
martedì 20 febbraio 2024
h: 21:30
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26
mercoledì 21 febbraio 2024
h: 17:30
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26
mercoledì 21 febbraio 2024
h: 21:00
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26
giovedì 22 febbraio 2024
h: 17:30
7,00 € / Intero
5,00 € / Ridotto over 65 e Soci Bloom
4,00 € / Ridotto Under 26

Recensioni

NOTA DI REGIA
Ho avuto l’occasione di rivedere alcune amiche del liceo e stavamo ricordando le vacanze tra ragazze che facevamo allora. Mentre passavamo in rassegna le varie storie, ho iniziato a rendermi conto dell'impatto che quelle vacanze avevano avuto
sul modo in cui ognuno di noi concepisce il sesso. Da lì ho avuto l’idea di scrivere
un film che raccontasse la pressione sociale che spinge i giovani alle prime esperienze sessuali, ma volevo assicurarmi che fosse narrato dal punto di vista
delle ragazze e senza un atteggiamento giudicante: un film capace di catturare il
momento insieme migliore e peggiore della vita di molte persone.
Molly Manning Walker

 

MyMovies.it - Mia McKenna Bruce nei panni di Tara è straordinaria nel gestire i due tempi del racconto: il primo in cui è euforica, chiassosa e spaccona, e il secondo in cui diventa silenziosa, smarrita e a disagio. Aiutata anche da una fisicità che alterna una maturità ostentata al ricordo tangibile della bambina che è stata fino a poco tempo prima, McKenna Bruce incarna una sessualità inconsapevole e un senso di sé elusivo, una insicurezza che nemmeno lei sa di provare.
La sua recitazione, sostenuta dalla regia di Walker, restituisce tutte le sfumature e gli scollinamenti che Tara attraversa durante la narrazione. La regista-sceneggiatrice sta addosso a lei e a tutti quei corpi adolescenti in preda al furore ormonale raccontandone in egual misura la tracotanza e la goffaggine, si muove dentro i loro ambienti sovraffollati e artificialmente eccitati, invitandoci ad una condivisione sensoriale di odori, suoni, temperature surriscaldate e visioni aumentate.

 

Sentieri Selvaggi - a macchina a mano cerca di intrappolare tutti quei momenti: le reazioni dopo i risultati della scuola, gli sguardi, l’apatia del giorno con l’euforia della notte. Cattura i colori come il cinema di Korine (in particolare Spring Breakers) ma sembra accumulare anche le istantanee di un ricordo come Aftersun. Per questo, nella sua straripante fisicità, travolge e inebria, mostra con un istinto animalesco la ricerca del consenso e regala dei ritratti della giovinezza di cui ci si ricorderà a lungo.

 

FilmTv - Non c’è tensione, non c’è thrilling. Solo un vuoto - di parole, di nomi da dare alle cose, più che di memoria - che toccherà al resto del film riempire, indovinando in quel paesaggio brullo, accidentato in cui s’è trasformato il volto di McKenna-Bruce i segni di un rapporto forse non così apertamente consensuale. Una presa di coscienza sofferta e progressiva - per Tara, per lo spettatore - che intelligentemente How to Have Sex non maschera da enigma: #losapevamotutti, solo che non volevamo guardare.

 

Cineuropa - L’esordio nel lungometraggio di Molly Manning Walker, How to Have Sex, presentato in Un Certain Regard a Cannes, sembra davvero un tuffo nel passato. Improvvisamente si torna adolescenti, con vestiti scomodamente stretti e un trucco orribile, ignorando ogni singolo segnale che il corpo e la mente cercano di inviare. Sembra triste, ma le donne sono molto, molto brave a farlo. Sono anche brave a mentire a se stesse, perché nessuno vuole mai essere definito una vittima.

Prossimamente

  • Challengers, Luca Guadagnino
    Challengers, Luca Guadagnino
    Da giovedì 23 maggio 2024 a mercoledì 29 maggio 2024
  • La strada di mattoni gialli - Spettacolo teatrale
    La strada di mattoni gialli - Spettacolo teatrale
    Da venerdì 21 giugno 2024 a domenica 23 giugno 2024
  • Cosa bolle in pentola? | Apertura della cucina con Menù alla carta
    Cosa bolle in pentola? | Apertura della cucina con Menù alla carta
    domenica 2 giugno 2024
follow
us
bloom map
via Curiel, 39
20883 Mezzago (MB)
tel 039 623853
fax 039 6022742

Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate
Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate

© 2024 Cooperativa Sociale il Visconte di Mezzago - Cookie Policy
P.IVA 00920870961 - CF 08689650151