La
Ligne
-
La
Linea
Invisibile

La Ligne - La Linea Invisibile, Ursula Meier

La Ligne - La Linea Invisibile

di Ursula Meier, Svizzera, Francia, Belgio, 2022, 101
con Stephanie Blanchoud, Valeria Bruni Tedeschi, Elli Spagnolo, Dali Benssalah, India Hair, Eric Ruf, Benjamin Biolay

La Ligne - La Linea Invisibile

Trama

Margaret, 35 anni, ha una una lunga storia di violenze inflitte e subite e una fragilità emotiva che spesso non riesce a definire e contenere nelle sole parole.
In seguito a una brutale discussione con la madre e alla denuncia di quest’ultima, il giudice, in considerazione del suo comportamento aggressivo, le impone un severo ordine restrittivo: in attesa del processo e per almeno tre mesi, non le è permesso entrare in contatto con la madre né avvicinarsi a meno di cento metri dalla casa familiare.
Una separazione che Margaret non intende accettare e che non fa che esacerbare in lei il desiderio di essere più che mai vicina alla famiglia, tanto da farla recare ogni giorno sulla soglia di quel confine, tanto invisibile quanto al momento invalicabile.

 

Introduzione e commento con Maddalna Colombo, critica cinematografica.

Regia

Ursula Meier

Cast

Stephanie Blanchoud, Valeria Bruni Tedeschi, Elli Spagnolo, Dali Benssalah, India Hair, Eric Ruf, Benjamin Biolay

Genere

drammatico

Paese di produzione

Svizzera, Francia, Belgio

Anno di produzione

2022

Durata

101′

Premi

- Presentato in concorso alla Berlinale 2022
- Premio FICE del Cinema Europeo 2022 a Ursula Meier


Info

Sabato 11 alle 19 introduzione e commento con Maddalna Colombo, critica cinematografica.

Calendario

mercoledì 8 febbraio 2023
h: 21:00
Versione originale sottotitolata
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
giovedì 9 febbraio 2023
h: 17:30
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
sabato 11 febbraio 2023
h: 19:00
Introduzione e commento con Maddalna Colombo, critica cinematografica.
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
domenica 12 febbraio 2023
h: 21:00
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
martedì 14 febbraio 2023
h: 21:30
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
mercoledì 15 febbraio 2023
h: 17:30
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65

Recensioni

Note di Regia - Ursula Meier

Fin dall’ inizio ho sentito la necessità di disegnare una mappa immaginaria dei luoghi, per delimitare il territorio del film, il suo “luogo di gioco”. Questi tracciati hanno costituito le linee di forza, la tensione del racconto, il suo spazio mentale. (...) Per me è fondamentale, fin dalla genesi di un progetto, conoscerne il territorio, non la geografia ma la topografia.
Così ho iniziato a disegnare linee e cerchi intorno a una casa immaginaria per rappresentare gli spazi proibiti a Margaret. E poi, come se le linee che disegnavo sulla carta e nelle quali a volte mi perdevo cominciassero a contaminare lo spazio reale intorno a me, le vedevo apparire nelle strade, dipinte sull'asfalto, nei luoghi pubblici... Lo spazio cominciava a inquadrarsi giorno dopo giorno... In quel momento entravano nelle nostre vite le misure di distanziamento sociale e di protezione. I confini tra i Paesi si stavano chiudendo, uno dopo l'altro. Mi sono resa conto di quanto inquietante il progetto risuonasse con ciò che stavamo vivendo proprio nel mezzo della pandemia

 

FilmTv - Meier si sottrae alla psicologia e preferisce, ancora una volta, calarla nello spazio, tracciare geometrie conflittuali dove le passioni esplodono o sprofondano, rasentando a tratti il grottesco, ma azzeccando più spesso la chiave di una furia trattenuta, stilizzata, ben espressa dalla bagarre al ralenti dell’incipit. 

 

Sentieri Selvaggi - In La ligne. La linea invisibile tutto passa per la musica. Meier elabora uno spartito di cui Blanchoud, Bruni Tedeschi, Spagnolo, Benssalah e Hair costituiscono le 5 linee di un pentagramma a stragrande maggioranza femminile. Non vi è emozione, situazione o punto di svolta che il film non trasformi in musica. Composizioni classiche, per pianoforte o per chitarra; La ligne. La linea invisibile trova note e accordi per descrivere violenza (in apertura), dolore e attimi di gioia sospesa, calma e frenesia, ricordi e futuri in potenza.

 

Cineuropa - Ursula Meier dimostra il suo dono nell'usare spazi e simboli sottili a proprio vantaggio visivo. L'eccellente sceneggiatura (firmata dalla regista con Stéphanie Blanchoud e Antoine Jaccoud), l'intero cast femminile e l'acuta capacità di catturare le emozioni umane in modo realistico, dall'animalità all'elevazione dell'anima, conferiscono a La Ligne - La Linea invisibile una densità e una verità perfettamente in accordo con uno stile "anti-psicologico" che traccia di proposito i propri limiti.

 

Mymovies - alla regista Ursula Meier non interessa il melodramma, ma i conflitti famigliari che sfuggono ai ruoli prestabili (nel film ci sono una figlia che si rivolta contro una madre; una madre che si disinteressa delle figlie; una ragazzina che potrebbe essere figlia della sorella...) ed emergono in maniera ambigua contro un paesaggio svizzero anch'esso incongruo, tra montagne innevate e anonimi quartieri periferici.

Prossimamente

  • Il drago - Spettacolo teatrale
    Il drago - Spettacolo teatrale
    Da venerdì 14 giugno 2024 a domenica 16 giugno 2024
  • The Miracle Club, Thaddeus O'Sullivan
    The Miracle Club, Thaddeus O'Sullivan
    martedì 9 luglio 2024
  • FELA - IL MIO DIO VIVENTE, Daniele Vicari
    FELA - IL MIO DIO VIVENTE, Daniele Vicari
    martedì 6 agosto 2024
follow
us
bloom map
via Curiel, 39
20883 Mezzago (MB)
tel 039 623853
fax 039 6022742

Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate
Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate

© 2024 Cooperativa Sociale il Visconte di Mezzago - Cookie Policy
P.IVA 00920870961 - CF 08689650151