Godland
 
-
 
Nella
 
terra
 
di
 
Dio
 

Godland - Nella terra di Dio, Hlynur Palmason

Godland - Nella terra di Dio

di Hlynur Palmason, Danimarca, Islanda, Francia, Svezia, 138
con Ingvar Eggert Sigurdsson, Fridrik Fridriksson, Ísar Svan Gautason, Elliott Crosset Hove, Vic Carmen Sonne, Jacob Lohmann, Hilmar Gudjónsson, Ida Mekkin Hylnsdottir

Godland - Nella terra di Dio, Hlynur Palmason

Trama

Alla fine del XIX Secolo, un giovane prete danese raggiunge una remota regione dell’Islanda per costruire una chiesa e fotografare i suoi abitanti. Ma più si addentra in quel paesaggio spietato, più si allontana dal suo obiettivo, dalla sua missione e dai suoi principi morali.

 

COMMENTO DEL REGISTA
GODLAND esplora i legami familiari, l’accettazione del mito o di una sorta di magico realismo.
Questo film parla anche di un viaggio nell’ambizione, nell’amore, nella fede e nel timore di Dio.

Parla del bisogno e della volontà di trovare il proprio posto all’interno di tutto ciò, di essere visti e di far parte di qualcosa.

Parla della comunicazione, dell’aspetto straniante del dialogo e del modo in cui comunichiamo, o piuttosto, della nostra difficoltà nel comunicare.

Parla di conflitti interiori ed esteriori.

Parla dell’umanità e della natura e di come questi due estremi collidano, attraverso l’uomo, gli animali e il mondo che ci circonda.

Alla fine ho compreso che questo film parla soprattutto di ciò che ci divide e di ciò che ci unisce. E mi ha sorpreso scoprire che, in definitiva, la morte potrebbe essere l’unica cosa che ci accomuna. È questo il nucleo del film, il suo cuore pulsante.

 

 

Regia

Hlynur Palmason

Cast

Ingvar Eggert Sigurdsson, Fridrik Fridriksson, Ísar Svan Gautason, Elliott Crosset Hove, Vic Carmen Sonne, Jacob Lohmann, Hilmar Gudjónsson, Ida Mekkin Hylnsdottir

Durata

138′

Paese di produzione

Danimarca, Islanda, Francia, Svezia

Calendario
 

mercoledì 25 gennaio 2023
h: 17:30
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
giovedì 26 gennaio 2023
h: 17:30
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
giovedì 26 gennaio 2023
h: 20:30
presentazione e commento di Maddalena Colombo
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
sabato 28 gennaio 2023
h: 19:00
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
domenica 29 gennaio 2023
h: 17:30
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
martedì 31 gennaio 2023
h: 21:30
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65

Recensioni
 

MyMovies.it - Non è soltanto la sua opera migliore e più ambiziosa, ma è anche uno dei titoli più importanti del recente panorama europeo. Diviso in due parti ben distinte, Godland ripete il motivo del dualismo attraverso una serie di congiunzioni mai armoniche: movimento e stasi, fede e natura, un uomo e la sua nemesi. Di nuovo le metà che cercano una sintesi, ma non senza attrito. Quello di Pálmason è un film ampio e massiccio, che affonda nel terreno e sembra nascere dagli elementi. Tutto è costretto dentro a un formato 4:3 vagamente oppressivo (una "terribile bellezza"), che arriva ad annichilire lo spettatore ma regala una fotografia maestosa.

 

Sentieri Selvaggi - Fotografato da Maria von Hausswolff che fa risaltare la meraviglia dei paesaggi islandesi, commentato dalle musiche minimaliste di Alex Zhang Hungtai che scandiscono il tempo come una condanna, Godland. Nella terra di Dio è un film sulla inconciliabilità tra il mondo istintuale e quello intellettuale e sul fallimento di un percorso di fede all’interno di un microcosmo selvaggio. Di fronte a tanta terribile bellezza non resta che chinare il capo e deporre l’obiettivo fotografico. L’orrore è un sentimento che deriva dall’impossibilità di controllare la realtà oggettiva che si trasforma in caos. Polvere alla polvere, la terra è bagnata dalle lacrime di una bambina, nelle chiese i sermoni vengono interrotti dall’abbaiare incessante di un cane mentre una croce di legno viene portata via dalle correnti del fiume. There Will Be Blood.

 

Quinlan.it - Se è la natura a dominare la prima parte del film, grazie anche al ricorso al rapporto d’aspetto di 1.33:1 che rimanda a un cinema d’antan e dunque di scoperta del “meraviglioso”, l’umano con le sue contorsioni mentali e sentimentali occupa lo schermo in modo assoluto nella seconda. Il western entra dunque in dialettica con Dreyer e Bresson, sia nella forma che nell’indagine spirituale, con il tema centrale dell’impossibilità di un dialogo concreto che raggiunge l’acme drammatico fino al punto di non ritorno. Godland è un film ambizioso, coraggioso, che sa lasciare senza fiato e avrebbe forse meritato un’attenzione maggiore da parte di una giuria, quella di Un certain regard, che non lo ha ritenuto degno neanche di menzione.

Prossimamente
 

  • Talco "Videogame Tour" + Discomostro + Guacamaya live
    Talco "Videogame Tour" + Discomostro + Guacamaya live
    sabato 22 aprile 2023
  • Ploi, Árni Ásgeirsson
    Ploi, Árni Ásgeirsson
    domenica 12 marzo 2023
  • C'era una volta in Italia - Giacarta sta arrivando, Federico Greco, Mirko Melchiorre
    C'era una volta in Italia - Giacarta sta arrivando, Federico Greco, Mirko Melchiorre
    giovedì 9 febbraio 2023
follow
 
us
 
bloom map
via Curiel, 39
20883 Mezzago (MB)
tel 039 623853
fax 039 6022742

Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate
Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate

© 2023 Cooperativa Sociale il Visconte di Mezzago - Cookie Policy
P.IVA 00920870961 - CF 08689650151