La
Fiera
delle
Illusioni
-
Nightmare
Alley

La Fiera delle Illusioni - Nightmare Alley, Guillermo Del Toro

La Fiera delle Illusioni - Nightmare Alley

di Guillermo Del Toro, Canada, Messico, Usa, 2021, 150
con Bradley Cooper, Cate Blanchett, Toni Collette, Willem Dafoe, Richard Jenkins, Rooney Mara, Tim Blake Nelson

La Fiera delle Illusioni - Nightmare Alley

Trama

Negli Stati Uniti d'inizio anni '40, Stan, uomo senza averi e dal passato doloroso, si unisce a un luna park ambulante, dove impara i trucchi del mestiere dalla veggente Zeena e da suo marito Pete. Sedotta la giovane Molly, il cui numero consiste nel resistere alle scariche elettriche che le attraversano, parte con lei verso la grande città. Ambizioso e avido, diventa il Grande Stanton, indovino e sensitivo che col suo numero di pseudo occultismo seduce uomini ricchi e potenti e li convince di poter comunicare coi loro morti. Incontrerà una psicologa ancora più spietata e calcolatrice che forse potrebbe essere la sua avversaria più temibile ....

 

Prenota qui il tuo posto.

 

 

Regia

Guillermo Del Toro

Cast

Bradley Cooper, Cate Blanchett, Toni Collette, Willem Dafoe, Richard Jenkins, Rooney Mara, Tim Blake Nelson

Genere

drammatico, noir, thriller

Paese di produzione

Canada, Messico, Usa

Anno di produzione

2021

Durata

150′

Premi

Miglior film a National Board.

Calendario

giovedì 10 febbraio 2022
h: 20:30
Versione originale inglese con sottotitoli
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
venerdì 11 febbraio 2022
h: 20:00
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
sabato 12 febbraio 2022
h: 19:00
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
domenica 13 febbraio 2022
h: 20:30
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
martedì 15 febbraio 2022
h: 18:00
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
mercoledì 16 febbraio 2022
h: 21:30
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
venerdì 18 febbraio 2022
h: 17:30
Versione originale inglese con sottotitoli
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65

Recensioni

Ha dichiarato il regista: "Ero molto interessato a una storia sul destino e sull'umanità. Stanton Carlisle è un uomo a cui vengono dati tutti gli elementi per cambiare la sua vita. Ha persone che credono in lui, che lo amano e si fidano ciecamente. Eppure, la sua spinta e la sua arroganza sono talmente forti da farlo presto deviare dai suoi binari. Questo è il primo dei miei film che, pur avendo un'atmosfera magica, non è lontano dal mondo reale: è infatti ambientato in una realtà identificabile e immediata. Nessun uomo può sfuggire a se stesso: è questo uno dei temi portanti del romanzo, che ho visto come autobiografico e fatalistico". LEGGI L'APPROFONDIMENTO DI FILMTV.IT

 

Quinlan.it - Il viaggio di del Toro attraverso il noir non è solo una dichiarazione d’amore cinefilo, e nemmeno si limita a un sentito omaggio per Gresham, ma è la conferma di una necessità espressiva, il riappropriarsi in maniera eclatante di una messa in scena stratificata, esteticamente densissima, capace di indagare la realtà con tutti i mezzi possibili, anche apparentemente contrastanti e inconciliabili come l’espressionismo e il realismo1. La fiera delle illusioni – Nightmare Alley non contrappone luci e ombre, semplicemente le mescola, le rende indivisibili, ricordandoci le mille sfumature dell’animo umano, del destino, delle (nostre) scelte.

 

MyMovies.it - La fiera delle illusioni sembra un film d'altri tempi: lungo due ore e mezza; ricco nella produzione ma non stratificato nello sviluppo; immerso in atmosfere propriamente cinematografiche (il noir, per l'appunto, ma anche il dramma psicologico, la parabola morale); metaforico eppure diretto.

 

FilmTv - Il cinema è un sogno, un treno, il reale è sempre noir, vero e verista, come la pece. E se la visione del mondo è cupa e determinista, se tutto è già scritto, se siamo nel cul de sac di un narciso allo specchio, se la tagliola morale è contro l’uomo che osa, che sfrutta la mera ricerca di conferme del pubblico, Del Toro si gode, semplicemente, il suo viaggio in treno, ovvero il cinema, per quello che è: in confronto al film del 1947 la sua fiera delle illusioni è bigger, longer e uncut, filologica nei confronti del genere ma ricoperta d’oro per giocare con l’aura del tempo che fu e per gioire del cast, abitata da star dietro ogni freak, da un grande attore in ogni ruolo minuscolo. È un film che cerca il cinema per il cinema, la gioia di una casa di spettri già visitata, il perdersi tra le immagini che ottundono il mondo, il piacere di attraversare un patetico sogno destinato a fallire.

Prossimamente

  • Foto di Famiglia, Ryôta Nakano
    Foto di Famiglia, Ryôta Nakano
    martedì 16 luglio 2024
  • Sansone e Margot - Due Cuccioli all'Opera, Vasiliy Rovenskiy
    Sansone e Margot - Due Cuccioli all'Opera, Vasiliy Rovenskiy
    martedì 25 giugno 2024
  • Anatomia di una caduta, Justine Triet
    Anatomia di una caduta, Justine Triet
    martedì 2 luglio 2024
follow
us
bloom map
via Curiel, 39
20883 Mezzago (MB)
tel 039 623853
fax 039 6022742

Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate
Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate

© 2024 Cooperativa Sociale il Visconte di Mezzago - Cookie Policy
P.IVA 00920870961 - CF 08689650151