eap.jpg

Il Babau & i maledetti cretini. La verità sul caso di Mr. Valdemar: un fonodramma al cinema

Damiano Casanova (aka Salice Mago):
chitarra, tastiere, synth, glokenspiel
Franz Casanova: voce narrante, tastiere, giocattoli
Marco Mazzoldi batteria, kazoo, carabattole

Il 7 ottobre 1849 si consumava precocemente nel delirium tremens la tormentata esistenza terrena di Edgar Allan Poe.
Il 3 ottobre era stato ritrovato per le strade di Baltimora, "in grande difficoltà, e bisognoso di immediata assistenza". Fu portato all'ospedale Washington College, dove morì quattro giorni dopo, senza mai acquisire la lucidità necessaria a spiegare come si fosse trovato in tali condizioni, né perché indossasse abiti non propri. Secondo diverse fonti le sue ultime parole furono: «Signore aiuta la mia povera anima!».

Domenica 6 ottobre 2019, a Mezzago, presso il cinema del Bloom, Il Babau & i maledetti cretini celebra una veglia funebre a suffragio dell’anima maledetta del geniale scrittore.
Lo fa performando dal vivo e annunciando al mondo e all’aldilà
“La verità sul caso di Mr. Valdemar”, il fonodramma in uscita il giorno seguente, 7 ottobre, 170° anniversario della dipartita di Poe.
Voce e richiami per uccelli, chitarre, tastiere e batteria, synthbox e spring-drum, campanelli e campanacci, carillon e giocattoli a molla concorrono a creare, rigorosamente dal vivo e senza utilizzo di samples, una sorta di “audio-film” nel quale una narrazione fortemente espressiva e drammatica è inestricabilmente intrecciata a partiture musicali ispirate al rock sperimentale e alle colonne sonore anni '70.

LA VERITÀ SUL CASO DI MR. VALDEMAR
Il fonodramma III che, dopo “La maschera della Morte Rossa” e “Il cuore rivelatore”, chiude la “Trilogia del Mistero e del Terrore” dedicata dal combo all’opera dell’autore bostoniano, è basato sul più noto e riuscito dei tales dedicati da Poe al mesmerismo, corrente parascientifica molto in voga tra ‘700 e ‘800 e precorritrice dell’ipnotismo. Il Babau & i maledetti cretini sceglie di rendere il clima di scientismo misterico, sospeso e orrorifico del racconto attraverso un’ambientazione musicale suggestiva e sintetica, profondamente debitrice della “Kosmische musik” tedesca degli anni ’70. Confinate entro un breve intermezzo rock chitarra elettrica e batteria, il tessuto sonoro sul quale si adagia la narrazione ipnotica e drammatica è costituito da una trama elettroacustica tracciata da sintetizzatori e tastiere, strumenti etnici, carillon e nastri magnetici. Come per gli altri due lavori, il booklet, realizzato questa volta dalla coppia Fabio Ferrario e Francesca Colavolpe, è curatissimo, caratterizzato da un raffinato liberty che si scontra con illustrazioni e texture anatomiche. Il disco è prodotto dalla E IO PAGO Records

IL BABAU & I MALEDETTI CRETINI
È un progetto artistico al crocevia tra musica, teatro e letteratura, fondato nel 2000 dai fratelli Damiano (poi anche con Rinunci a Satana?) e Franz Casanova (spesso con Nudoecrudo Teatro). Accantonata la forma canzone, Il Babau (re)inventa il “Fonodramma”, peculiare esempio di traduzione musicale e sonora di racconti letterari con netta predilezione per opere di sapore thriller e horror, misterioso e fantastico, macabro e bizzarro. Con il batterista e rumorista Andrea Dicò (già in Guignol e Gopala ), il gruppo registra e pubblica in un ampio arco di anni la “Trilogia del Mistero e del Terrore”, dedicata all’opera di Edgar Allan Poe e conclusa da “La verità sul caso di Mr. Valdemar”. Attualmente, dal vivo, i fratelli Casanova sono accompagnati dal batterista Marco Mazzoldi (già in Bron y Aur e FUZZ ORCHESTRA, e ora altra anima dannata di Rinunci a Satana?)

Quando?

  • Domenica 6 ottobre 2019 ore 21:00

Prezzi?

  • Ingresso libero

Futuro random

I AM THE REVOLUTION.png
72297191_10157060868762639_4749479306701307904_n.jpg
74315954_10157129197322639_9007269095204192256_n.jpg
72840460_10157098389187639_2185428193706508288_n.jpg