ONE EARTH.png

One Earth - Tutto è Connesso, Francesco de Augustinis

di Francesco de Augustinis, italia 2021, 93′, con ---

Loc-ITA-one-earth-70x50 LOW.jpg

A vederli da fuori non sembrano neanche allevamenti: sono blocchi di cemento alti diversi piani, nascosti in una cava di terra, nel centro di una montagna nel cuore remoto della Cina. Al loro interno, una produzione iper-intensiva di suini, destinati a fornire la domanda sempre più grande di carne di maiale del gigante asiatico.
Intorno a questo allevamento ipertecnologico, simbolo del progresso dell’uomo, si dipana un racconto che tocca i quattro angoli del Pianeta, mostrando in che modo il sistema alimentare globale stia compromettendo in modo irreversibile il fragile equilibrio del Pianeta, contribuendo alle attuali crisi globali come i cambiamenti climatici, le epidemie, il crollo della biodiversità.
Dalla Cina, nuovo gigante economico e della produzione alimentare, ai laboratori della “food silicon valley” in Olanda, alle terre contese alle popolazioni indigene in Brasile, alle minacce globali per la salute dell’uomo, alle domande etiche che sottendono il nostro rapporto con la natura: One Earth racconta storie apparentemente lontane tra loro, rivelando come tutto è connesso, come in sistema complesso che si regge su un fragile equilibrio.

 

Presentazione e commento con il regista Francesco de Augustinis

Premi

Miglior documentario PEFF 2022 - 7th International Environmental Film Festival of Patagonia - Puerto Madryn/Argentina; Miglior documentario Mirabile Dictu ICFF 2021

Sabato 15 ottobre 2022 ore 20:30

Recensioni

Note di regia

Oggi più che mai siamo consapevoli di vivere in un pianeta piccolo, dove quello che succede in una foresta all’altro capo del mondo presto o tardi ha delle ripercussioni anche sul nostro quotidiano. One Earth è un racconto di queste connessioni e insieme una denuncia di diverse forme di sfruttamento e violenza, alla base del modo insostenibile della nostra specie di abitare la nostra unica Terra. 

 

Sentieri Selvaggi - Il rischio di un documentario di questo genere è sempre quello di cadere nel facile sensazionalismo, cercando di far leva sulle emozioni e i sensi di colpa dello spettatore per imporre la propria tesi e visione personale, giusta o sbagliata che sia. Il pregio del documentario di De Augustinis è quello di non voler mai sconvolgere o inorridire, bensì presentare fatti in maniera obiettiva e razionale che possano stimolare una riflessione sincera. L’ultimo capitolo, ad esempio, affronta l’aspetto etico della questione animale utilizzando immagini molto forti ma sempre con grande equilibrio e tatto, così come dovrebbe sempre essere se l’obiettivo resta quello di colpire la mente dello spettatore e non lo stomaco. Prendono parola ricercatori, attivisti e scienziati impegnati da anni in questo settore, oltre a rappresentanti di multinazionali e di centri di sviluppo zootecnico. Le stesse idee e gli stessi concetti sono proposti quindi in maniera spesso contrastante per dar modo di sviluppare un pensiero proprio e individuale, senza alcuna imposizione. One Earth – Tutto è connesso chiede con urgenza una ristrutturazione totale del sistema alimentare globale, a partire innanzitutto dai consumatori. Il messaggio è chiaro: “One Earth, One Health”. Tutto è connesso.

Rassegna: TERRESTRA 2022

banner sito terrestra.png

Terrestra Festival 2022 è un progetto di rete della Cooperativa Sociale Il Visconte di Mezzago, realizzato con il  contributo di Fondazione Monza e Brianza.
Il progetto ha l'obiettivo di approfondire i temi di sostenibilità e ambiente, e si realizza in due momenti:

  • Festival Diffuso, nei comuni della brianza - dal 10 settembre
  • Eventi conclusivi, al Bloom  - dal 13 al 16 ottobre

 

Eventi conclusivi, 15 e 16 ottobre
PENSACOMEMANGI 

Il cibo è un aspetto essenziale della nostra quotidianità, della nostra cultura. Eppure, troppo spesso, dimentichiamo che ciò che ogni giorno mettiamo sulle nostre tavole ha un enorme impatto in termini sociali, ambientali, di salute.

Allevamenti intensivi, agricoltura intensiva, pesticidi e fertilizzanti chimici, produzione industriale, imballaggio, trasporto, consumo e smaltimento dei rifiuti sono tutti elementi che, in diverso modo, possono incidere sulle condizioni del mondo che abitiamo, alimentando, per l’appunto, a seconda dei casi, circoli più o meno viziosi, più o meno virtuosi.

In occasione di Terrestra Festival, edizione 2022, la Cooperativa Sociale Il Visconte di Mezzago promuove due giorni di incontri, laboratori, attività formative ed esperienze enogastronomiche, per parlare del nostro rapporto con il cibo, col mangiare e di come esso sia legato in modo più o meno diretto ai processi che alimentano il cambiamento climatico.

Sabato 15/10 e Domenica 16/10 saranno pertanto diversi gli attori coinvolti all’interno del programma con l’idea di stimolare confronto, dibattito e ipotizzare possibili rotte alternative da percorrere.

Il progetto è realizzato con il contributo di Fondazione della Comunità di Monza e della Brianza.

Gli altri eventi