LICORICE PIZZA.png

Licorice Pizza, Paul Thomas Anderson

di Paul Thomas Anderson, Usa 2021, 132′, con Alana Haim, Cooper Hoffman, Sean Penn, Tom Waits, Bradley Cooper.

Licorice-Pizza-locandina-film.jpg

Nel 1973, durante le sessioni di fotografie per l’annuario scolastico, Gary Valentine e Alana Kane si conoscono: lui è un quindicenne che sta facendo strada come attore-bambino, lei l’insoddisfatta assistente del fotografo. In quell’incontro nasce un’amicizia, e forse qualcosa di più, che attraversa la storia di Los Angeles, dalla crisi del petrolio che lascia a secco le automobili di mezza città fino alla campagna elettorale per le elezioni comunali condotta da Joel Wachs.

 

Prenota qui il tuo posto.

 

Premi

3 candidature a Premi Oscar, 4 candidature a Golden Globes, 5 candidature a BAFTA, 5 candidature a Satellite Awards, Il film è stato premiato a National Board.

Mercoledì 6 aprile 2022 ore 21:00
Versione originale inglese con sottotitoli in italiano.
€6,00 Intero / €4,00 Ridotto under 26 e over 65

Recensioni

Mymovies - Il prologo è come un fulmine, è un colpo di fulmine. La storia è vecchia come il mondo e la sua confezione ha il 'sapore' di un vecchio adagio. A immagine del suo titolo, Licorice Pizza designa il mondo irreale dei ricordi, dove tutto è possibile, tutto può accadere e l'estate non finisce mai. "La pizza alla liquirizia" è uno stato dello spirito, una fede adolescenziale quasi impossibile da catturare. Fino ad oggi.

Quinlan. it - Gli anni Settanta sono un bene rifugio per Anderson e nel pieno della pandemia, con il mondo rinchiuso nelle proprie case, gli consentono di evadere, di ricordare le corse libere in mezzo alla strada, di perdersi ancora nello struggimento di un amore che non ha modo di esprimersi ma semplicemente vibra nell’aria. Così Licorice Pizza diventa a suo modo anche un film sul proprio tempo, e sull’impossibilità di vivere oggi, quasi di respirare.

Rassegna: OMNIVOROUS • La settimana secondo Fil

OMNIVOROUS_Locandina_ScrittaAMano.jpg

"Sicuramente senza Filippo il Bloom sarebbe stato diverso.
Forse nemmeno avremmo saputo chi fossero i Nirvana, i Thin White Rope e molti altri.
E non solo. Molte discussioni, molte decisioni, molte relazioni umane sarebbero state con meno anima, tutto sommato peggiori.
Non so niente di necrologi, panegirici e santi subito.
Però una cosa la so: senza Filippo siamo tutti più poveri."

Aldo Castelli, Presidente della Cooperativa.

 

 Un anno fa ci lasciava Filippo Scotti, socio fondatore della nostra Cooperativa ma prima di tutto un nostro amico.
In occasione della ricorrenza della sua scomparsa abbiamo deciso di dedicargli una settimana della nostra programmazione con tutto ciò che piaceva a lui, un onnivoro della cultura: letteratura, musica e cinema.

 

Ringraziamo tuttə coloro che hanno con diverse modalità contribuito a rendere possibile questa iniziativa.
 

    ....................

    Gli altri eventi