Piccolo
 
Corpo
 

Piccolo Corpo, Laura Samani

Piccolo Corpo

di Laura Samani, Italia, Francia, Slovenia, 89
con Celeste Cescutti, Ondina Quadri

Piccolo Corpo, Laura Samani

Trama

Italia, 1900. La giovane Agata perde sua figlia alla nascita. Secondo la tradizione cattolica, l’anima della bambina è condannata al Limbo. Agata sente parlare di un luogo in montagna, dove i neonati vengono riportati in vita per un solo respiro, per battezzarli e salvare la loro anima. Intraprende il viaggio con il corpicino di sua figlia nascosto in una scatola e incontra Lince, un ragazzo solitario che si offre di aiutarla.
Partono per un’avventura che permetterà ad entrambi di avvicinarsi al miracolo.

 

Prenota qui il tuo posto.

Regia

Laura Samani

Cast

Celeste Cescutti, Ondina Quadri

Durata

89′

Paese di produzione

Italia, Francia, Slovenia

Calendario
 

giovedì 3 marzo 2022
h: 20:30
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
venerdì 4 marzo 2022
h: 20:30
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
sabato 5 marzo 2022
h: 19:00
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
domenica 6 marzo 2022
h: 20:30
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
martedì 8 marzo 2022
h: 21:30
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65
mercoledì 9 marzo 2022
h: 18:00
6,00 € / Intero
4,00 € / Ridotto under 26 e over 65

Recensioni
 

MyMovies.it - La cinepresa della regista e sceneggiatrice (con Marco Borromei ed Elisa Dondi) asseconda Agata nel suo peregrinare risoluto, e le sue inquadrature sono imbevute di un gusto pittorico e di una tradizione cinematografica (soprattutto quella di Ermanno Olmi) profondamente, radicalmente italiani.
Agata (come Samani) si spinge sempre oltre: attraversa luoghi (e fasi esistenziali) di non ritorno, entra dentro la visceralità di un istinto primigenio, affronta in maniera diretta e vertiginosamente profonda il dolore per la perdita di un non nato, e rifiuta il commento più ottusamente crudele di tutti: "Farai altri figli".

 

Cinematografo.it - Un film che nasce nel 2016 – come ricorda la regista – “quando ho scoperto che a Trava, nel mio Friuli Venezia-Giulia, esiste un santuario dove, fino alla fine del 19° secolo, avvenivano miracoli particolari: si diceva che lì si potessero riportare in vita i bambini nati morti, per il tempo di un respiro. Il miracolo del ritorno alla vita era necessario per battezzare i bambini. I santuari di questo tipo portano il nome di à répit, del respiro o della tregua, erano presenti in tutto l’arco alpino – solo la Francia ne contava quasi duecento – ed è impressionante come questi fatti siano pressoché sconosciuti, nonostante la dimensione del fenomeno. La storia di questi miracoli si è impigliata in qualche anfratto dentro di me ed è rimasta lì a chiedere attenzione”.

 

il manifesto - Il plus di Piccolo corpo, però, è in una «Questione femminile» (e anche, come si vedrà, di identità di genere) affrontata senza ideologie, dogmi, mode o astuzie di sorta. Il viaggio di Agata, infatti, che ha dato alla luce una bimba morta, è un percorso di elaborazione del lutto ma anche di ostinata autodeterminazione o, come si direbbe oggi, un esempio di «female empowerment». È la risposta istintiva, e un piccolo atto di ribellione, di una donna che non vuole e non può rassegnarsi.

Prossimamente
 

  • Wucan + Humulus + Cancervo
    Wucan + Humulus + Cancervo
    venerdì 17 febbraio 2023
  • The Legendary Pink Dots
    The Legendary Pink Dots
    venerdì 24 febbraio 2023
  • L'Innocente, Louis Garrel
    L'Innocente, Louis Garrel
    Da mercoledì 1 febbraio 2023 a mercoledì 8 febbraio 2023
follow
 
us
 
bloom map
via Curiel, 39
20883 Mezzago (MB)
tel 039 623853
fax 039 6022742

Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate
Nel cuore verde della Brianza a soli 30 minuti da Milano, 20 da Monza e 10 da Vimercate

© 2023 Cooperativa Sociale il Visconte di Mezzago - Cookie Policy
P.IVA 00920870961 - CF 08689650151