06. RIFKINS FESTIVAL.png

Rifkin's Festival, Woody Allen

di Woody Allen, Spagna, USA 2020, 92′, con Wallace Shawn, Gina Gershon, Louis Garrel, Christoph Waltz, Elena Anaya, Sergi López

@ Palazzo Archinti Piazza Libertà, Mezzago, (MB) Lombardia, Italia

Rifkin's festival.jpg

Mort Rifkin ha male al cuore da quando ha lasciato New York per accompagnare la moglie a San Sebastián. L'occasione è il celebre festival internazionale del cinema. Tra cocktail e proiezioni, il carosello festivaliero accelera la crisi in cui versa la coppia. Lui, ex professore di cinema, prova a scrivere il romanzo della vita, lei, press agent, si lascia sedurre da un regista francese vanesio convinto di risolvere con l'arte il conflitto israelo-palestinese. A complicare le cose si aggiunge una cardiologa cinefila che cura l'ipocondria di Mort e lo risveglia dal torpore. Menzogne, tradimenti, conquiste, scacchi, la materia perfetta da discutere col proprio psicologo...

 

Prenota il qui tuo posto a Villa Greppi il 2 agosto

Sabato 26 giugno 2021 ore 21:30
ANNULLATA CAUSA PARTITA
Domenica 27 giugno 2021 ore 21:30

Recensioni

FilmTV - Anche se - con mossa forse obbligata - Allen entra solo una volta in una sala pre COVID-19, e allestisce il vero festival nella testa di Mort. Che, sostenitore un po’ stantio e generico del cinema come arte, rivede il suo passato e il suo presente attraverso la lente dei suoi film preferiti. Da cui omaggi/parodie a: Quarto potere, 8 ½Jules e Jim, Un uomo, una donna, Fino all’ultimo respiroPersonaIl posto delle fragoleL’angelo sterminatore e Il settimo sigillo. Vittorio Storaro può divertirsi a ricreare tanti tipi di bianco e nero, e Allen può mostrare precisione filologica e mimetica (il jump cut di Godard! I primi piani di Bergman!), sfidando il perbenismo dei cinefili europei (che c’entra Lelouch tra Truffaut e Godard?).

Cinematografo.it - Con Rifkin’s Festival il regista di Manhattan e Io e Annie sembra voler catturare l’essenza di un percorso, irrimediabilmente segnato dalle influenze dei “grandi maestri europei” e dall’ipocrisia di un sistema, quello del cinema appunto, affidandosi ancora una volta ad una sorta di alter ego, Mort Rifkin (Wallace Shawn), ex professore e fanatico della settima arte, ora deciso a scrivere un romanzo, sposato con Sue (Gina Gershon), affascinante publicist cinematografica.

Mymovies - Il cielo sopra San Sebastián non smette di passare dall'arancio solare al nero dei temporali, che depositano sulle montagne attorno nuvole di ogni sorta di blu. Sfumature e passaggi di colori che farebbero la gioia di poeti e pastori e hanno fatto quella di Vittorio Storaro, direttore della fotografia e complice storico di Bertolucci, Coppola... e Woody Allen.

Rassegna: Sdraivin 2021

SDRAIVIN 2021 BISLUNGOlow.jpg

Il cinema all’aperto con le sedie a sdraio nel cortile di Palazzo Archinti.

  • Martedì: Cucinema: il cinema di qualità abbinato alla cena. Un progetto di Bloom Cinema, 13.10 Cucina Nomade e Circolo in Piazza 3.0 
  • Giovedì: I film di Terrestra e grandi temi sociali con apericena a cura di Circolo in Piazza 3.0
  • Sabato: Il grande cinema per tutti 
  • Domenica: repliche, recuperi, eventi speciali


BIGLIETTI: 

  • intero € 6,00
  • ridotto € 4,00 (over 65, under 26) 

TESSERA BLOOMCINEMA: ogni 9 ingressi un ingresso omaggio.

Il biglietto del cinema non comprende il costo della cena.
Le proiezioni cominciano con il buio.

 

POSTI LIMITATI, PRENOTAZIONE RICHIESTA sul sito www.bloomnet.org

Verificate sempre la programmazione su www.bloomnet.org – FB: Bloomcinema
Info: 335.1031908 – bloomcinema@bloomnet.org
piazza libertà 4 Mezzago


in collaborazione con Coop Mezzago, Pro Loco Mezzago, Circolo in piazza 3.0, CSE La Torre/ Coop Solaris, 13.10 Cucina Nomade.

Gli altri eventi