PIPI' PIPU' E ROSMARINA.png

Pipì Pupù e Rosmarina in Il Mistero delle Note Rapite, Enzo D'Alò

di Enzo D'Alò, Italia, Francia, Lussemburgo 2017, 82′, con Giancarlo Giannini, Francesco Pannofino, Mattia Fabiano, Lucrezia Roma, Agnese Marteddu

loc Pipì.jpg

Pipì, Pupù e Rosmarina sono i tre cuccioli cercatori del Mapà, figura misteriosa un po' mamma e un po' papà, e questa volta Voce, il narratore fuori campo (che ha come sempre il timbro profondo di Giancarlo Giannini), chiede loro di porre rimedio a un grosso guaio: il Mapà ha composto le musiche di un grande concerto d'opera che la filarmonica degli animali del bosco dovrebbe eseguire a Ferragosto, ma le note della partitura sono sparite e nessuno sa dove siano finite (o chi sia stato a nasconderle). C'è un solo modo per recuperarle: poiché le note sono attratte da chi canta, i nostri tre eroi dovranno allestire un concerto. E Pipì, Pupù e Rosmarina si fanno addirittura in tre, non solo perché tre sono loro, ma anche perché mettono in scena tre celebri opere liriche impersonandone i personaggi principali, con un po' di aiuto da parte dei loro amici.

Premi

Presentato alla Festa del Cinema di Roma.

Mercoledì 27 dicembre 2017 ore 16:00
€6,00 Intero / €4,00 Ridotto over 65 e under 26
Giovedì 28 dicembre 2017 ore 16:00
€6,00 Intero / €4,00 Ridotto over 65 e under 26
Venerdì 29 dicembre 2017 ore 16:00
€6,00 Intero / €4,00 Ridotto over 65 e under 26
Sabato 30 dicembre 2017 ore 16:00
€6,00 Intero / €4,00 Ridotto over 65 e under 26
Domenica 7 gennaio 2018 ore 16:00
€6,00 Intero / €4,00 Ridotto over 65 e under 26

Recensioni

Mymovies.it.

Enzo D'Alò trasforma in un lungometraggio cinematografico una serie televisiva di grande successo, scrivendo soggetto e sceneggiatura (comprese le parole di tutte le canzoni) del film e dirigendo i personaggi all'interno degli ambienti creati dall'illustratrice Annalaura Cantone.

Cantone ha inventato un mondo fatto di scampoli di stoffa e ritagli di fotografie e carte colorate abitato da personaggi dal disegno semplice, quasi naif, che ricorda quello di Peppa Pig perché il target di età è lo stesso. Ma la fantasia visiva e narrativa di Cantone e D'Alò è più ricca e complessa di quella della serie televisiva inglese, molto più colorata e determinata ad insegnare la complessità e il gusto del bello anche a bambini molto piccoli. Per questo lungo la trama sono sparse parole "difficili" come "melomane", "prosaico" e "tenzone"; per questo le musiche e le storie che i tre cuccioli mettono in scena non sono canzonette ma brani de L'italiana di Algeri, il Don Chisciotte e Lo Schiaccianoci, rielaborati e resi più accessibili dal compositore Daniele Di Gregorio.

 

Quinlan.it. È il caleidoscopio di colori la cifra stilistica della pellicola, il plus valore che si rivela una coperta abbastanza lunga, in grado di coprire i naturali limiti di un’animazione che non può e non vuole essere fluida o impeccabile. In tal senso, si fanno particolarmente apprezzare le linee – a immagine e somiglianza degli scarabocchi liberi e fantasiosi dei bambini – che delineano con programmata imprecisione e vivacizzano abiti, alberi, oggetti, fondali e tutto quel che segue. Sono questi scarabocchi, al pari delle stonature nelle canzoni, il trait d’union tra l’universo dei bambini e l’universo adulto, tra piccoli e grandi spettatori, tra le opere originali e la loro fanciullesca rilettura.

Rassegna: Blum Bloom Bambini

blum-bloom-bambini.jpg

Tutto è iniziato nel 1996!! Blum Bloom Bambini è una rassegna di film e spettacoli teatrali che il Bloom ha deciso di dedicare al pubblico dei bambini e delle famiglie. Una rassegna che ogni anno cerca proposte curiose, interessanti e originali per allietare le fredde domeniche invernali.

Ecco quindi spettacoli teatrali che ci raccontano spesso di altri popoli e luoghi e culture. Ed ecco film che magari non sono mainstram ma piccole produzioni che partecipano ai festival, oppure classici ormai introvabili.

Buon divertimento.

Gli altri eventi